LA TOSCANA FU IL PRIMO STATO AL MONDO A ABOLIRE LA PENA DI MORTE

(Da : Sergio Salvi, L'identitÓ Toscana , Firenze , Le Lettere 2006 , p. 159)

VAI IN FONDO

Finestra sul popolo aretino, toscano, italiano

  HOME

Toscana toscana bella

VAI IN FONDO

 
Pietro Leopoldo di Lorena 1747-92  ; 1765-90 Granduca di Toscana; 1790 Imperatore d'Austria
 
 
INTRODUZIONE
 
 
                Pietro Leopoldo di Lorena fu Granduca di Toscana dal 1765 al 1790 . Si tratta di un aristocratico con idee illuministe e insieme illuminate. Di solito viene descritto come totalmente meritevole. In realtÓ fu meritevole nei confronti dello Stato, ma aveva istanze persecutorie contro la Chiesa. Non seppe perci˛ trovare un equilibrio maggiore in proposito.
 
                L'abolizione della pena di morte rientra dunque nel contesto riformatore tipico di questo sovrano : le principali sue riforme, furono la riforma dei comuni, quella della giustizia, l'avvio delle bonifiche di Maremma e Valdichiana, e le riforme ecclesiastiche : e qui commise errori grossolani, come il tentativo di separare la Chiesa toscana da Roma affidando la prima al vescovo giansenista Scipione De'Ricci; come la cacciata dei Gesuiti; tass˛ infine il clero, non riconoscendogli con ci˛, alcun valore di promozione sociale:
 
                in realtÓ se il Granducato avesse dovuto ripagare la Chiesa per tutte le opere di beneficienza compiute all'epoca della sua durata storica quale Stato Toscano lorenese (escludendo perfino quelle innumerabili nel corso dei secoli), sarebbe andato in bancarotta ; la tradizionale esenzione dalle tasse del clero, aveva perci˛ la funzione di facilitare la promozione della beneficienza e della solidarietÓ; ne deriva che  l'abolizione della stessa esenzione, servý si ad aumentare il potere dello Stato, ma a solo vantaggio degli aristocratici e purtroppo a solo discapito del popolino; per cui se a causa del clero tassato, pi¨ introiti entrarono effettivamente nel Tesoro fiorentino, tuttavia meno assistenza e vicinanza, meno promozione degli ultimi, deriv˛ inesorabilmente da una Chiesa con complessiva minore disponibilitÓ finanziaria; infatti il Granducato non sapeva arrivare al popolo, come invece ci sapevano arrivare i preti e la religione mediante la sua diffusione capillare sul territorio.
 
 
 
TESTO
 
                L'altra grande riforma leopoldina fu quella della giustizia con l'emanazione nel 1786 di norme organiche, valide per tutto lo Stato, con le quali si stabilirono i principi del giusto processo con le debite garanzie di difesa e la proporzione tra la pena inflitta e la gravitÓ del reato. Con queste leggi abolý anche, e la Toscana fu il primo Stato al mondo a farlo, la pena di morte e la tortura. La pena di morte fu ristabilita in seguito per particolari reati e abolita di nuovo .
 
 
 
 Statua di Pietro Leopoldo I di Lorena in Piazza Martiri della LibertÓ
 

Statua di Pietro Leopoldo I░ di Lorena in Piazza Martiri della LibertÓ a Pisa (foto di Maurizio Cerrai)

 

 

Stemma sulla Bandiera del Granducato al tempo dei Lorena



 

FINE

 

 

TORNA SU

Finestra sul popolo aretino, toscano, italiano

HOME

Toscana toscana bella

 

TORNA SU